L'HIV esiste?

Molte sono le cose che si dicono sulla malattia più famosa al mondo.

 

Ad esempio si dice che “nessuno muore di AIDS, perché in realtà si muore della malattia che il tuo organismo non riesce più a combattere”.

 

Altri sostengono che l'HIV non esista, o che se esiste non causa l'AIDS.

Io credo alla versione che “il virus non sia mai stato isolato”.

 

Quello che ci viene raccontato dalla versione ufficiale, è che uno contrae il virus HIV, e che poi questo con il tempo può farci ammalare di AIDS.

Che cos'è l'AIDS? È la sindrome di immunodeficienza acquisita, che ti toglie le difese immunitarie, e ti fa diventare il raffreddore una malattia mortale.

 

Io sostengo che la maggior parte dei nostri comportamenti sia immunodepressiva. Il nostro stile di vita e lo stress ci rendono più deboli, e più vulnerabili alle malattie.

 

Quello che deve far ragionare però, è che la cura per l'AIDS è a sua volta immunodepressiva. Cioè secondo la versione ufficiale la cura per l'AIDS è l'AIDS!

Avere dei dubbi sulla versione ufficiale è più che legittimo.

 

Poi si dice che molte persone che risultano positive al test, risultino negative o a distanza di tempo, o su un test effettuato in un altro stato che usi parametri diversi di valutazione.

 

Molti sostengono, ed io anche con loro, che la “cura” per l'AIDS, in realtà sia la causa scatenante.

Il farmaco che cura l'AIDS, sarebbe un potente immunodepressore.

 

Perché non ci è dato di sapere la Verità?

 

Eppure ci sono migliaia di persone che oggi per fare un concorso pubblico, nella speranza di essere presi tra milioni di disoccupati, si devono fare il test per la sieropositività. Con il rischio che se risultano positivi, vengano avviati verso i centri che “curano” l'AIDS.

Cosa accade se è vero che in realtà è la “cura” a causare la morte e il deperimento di milioni di persone?

La ricerca medica non dovrebbe essere ostacolata a riguardo.

 

La Verità può risolvere il problema.

 

 

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.