L'economia è costituita di ciò che facciamo realmente.

L'economia è costituita di ciò che facciamo realmente.

 

Molte volte mi imbatto in situazioni dove la gente aspetta che qualcuno intervenga.

«Qualcuno dovrebbe fare qualcosa!!», si sente spesso dire.

Ma tutto ciò che viene fatto, viene fatto da noi, oppure viene fatto da qualcun altro esterno al nostro insieme. Ci deve essere qualcuno che alla fine compia quell'azione che è richiesta da più parti.

 

Quasi nessuno ha una visione d'assieme delle cose. A molti viene insegnato che “ognuno si deve occupare del suo”, di non sconfinare oltre il proprio rango.

Quindi si usa spesso la frase:«se lo fanno loro!». Chi sono questi “loro”?

 

Forse è colpa anche dell'economia neoclassica dove “il mercato si aggiusta da solo”. Siamo abituati così a pensare, che non ci sia bisogno di un intervento “esterno” che regoli le varie attività.

 

Ma non sarà forse che ci sono tutta una serie di vassalli, valvassori e valvassini, che voglio decidere loro cosa sia giusto per noi, e per far ciò si fa credere che il cittadino debbia disimpegnarsi da qualsiasi cosa possa in qualche modo interferire con i vari disegni dei suddetti signori?

 

Cosa accadrebbe se ognuno potesse costruirsi il proprio destino?

 

Siamo tutti noi a fare le cose, quindi la soluzione può venire solo da noi.

 

La Verità può risolvere il problema.

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.