Cos'è accaduto realmente al summit MMT di Rimini.

Cos'è accaduto realmente al summit di Rimini.

 

Messa in scena teatrale basata sui fatti avvenuti al 1º summit sulla MMT di Rimini nel febbraio 2012.

 

Scenografia e note tecniche: I personaggi che intervengono per far domande, si mettono in mezzo al pubblico. I relatori, cioè gli economisti della scuola economica della “Teoria Monetaria Moderna” (MMT; Oppure in italiano TMM), siedono su un tavolo lungo posto sopra il palco, ma un po' decentrato da un lato; ognuno ha un microfono per parlare. Barnard invece, presenzia il leggio di legno con microfono, messo al lato del palco opposto al tavolo, e media la discussione tra il pubblico, e i relatori, cercando di rispettare i tempi.
 

Durante il summit arriverà il momento catartico delle “tavole rotonde”, dove il pubblico doveva teoricamente fare delle domande.

 

I relatori parlano inglese, e dei traduttori esperti traducono simultaneamente.

Ogni economista ha una cuffietta, nella quale ascolta le traduzioni delle domande fatte dal pubblico, dove la traduzione della domanda gli arriva dall'auricolare.
 

 

Inizia la scena

 

Barnard introduce la tavola rotonda.

 

Barnard: Allora ragazzi, abbiamo fatto già cinque lezioni di MMT. Adesso se siete d'accordo, visto che è rimasto un po' di tempo (sta facendo un fuori programma), facciamo una tavola rotonda con i cinque economisti.

Voglio dirvi una cosa... siete voi i veri protagonisti di questo summit, e loro (indicando il tavolo degli economisti) sono il vostro consiglio di amministrazione!

L'unico strumento per sconfiggere il “vero potere” siete voi!!

É incredibile quanti siete! Ma da dove siete usciti fuori??

(Qualche secondo di pausa, poi riprende con tono diverso)

Bene ragazzi, avevamo deciso che le domande andavano fatte scritte e poi... gli economisti avrebbero risposto alle vostre domande.

Ma ho cambiato idea, facciamo così... mettetevi in fila qua al centro, e uno dello staff se per favore si mette lì con il microfono prego...

 

(Il Pubblico che fa delle domande praticamente si trova già in fila, semplicemente alzandosi. E occupando automaticamente tutta la fila.)

Bene... domande brevi, risposte brevi.

Possiamo cominciare.
 

(La fila è formata, e uno ad uno si avvicinano al microfono per fare le domande.)

 

Operaio cassaintegrato: (Ha un tono triste e incazzato per la sua condizione)

Salve sono un operaio... anzi ex operaio in cassa integrazione da 8 mesi. Quando non avrò più dei soldi, come farò a mantenere i miei figli.

Voi della MMT, che cosa ci consigliate per tutto questo... (conclude con tono disperato)

 

Kelton: La disoccupazione è naturale. Ma quando una Stato a moneta sovrana, deve far riprendere il settore produttivo, lo Stato spende, creando la sua moneta dal nulla, e assume i lavoratori disoccupati, fino a quando non riprende il settore produttivo.

Con i programmi di piena occupazione, lo Stato garantisce il posto di lavoro. Quando in Argentina c'è stato il default, gli economisti della MMT, hanno proposto il programma di piena occupazione agli argentini.

Gli argentini poi, non hanno seguito i nostri consigli appieno, e hanno dato lavoro solo ai capofamiglia con il “Plan Jefes”. Ma hanno ottenuto comunque dei grandi risultati!

La cassa integrazione per lo Stato, è comunque una spesa. Tanto vale, dare a chi ne ha bisogno, un lavoro. Questi, come le spese per la cassa integrazione, sono i veri deficit cattivi!

 

Parguez: (interviene anche lui, per aggiungere qualcosa al discorso della Kelton. Tutti i discorsi di Parguez, vengono trascritti in doppia riga. Una è la sua voce, l'altra e la traduzione.)

In France.... neoliberist...

Nello stato francese, il neoliberismo economico finanziario.

The population poverty pour la magioranz

Ha portato la povertà per la maggioranza della popolazione.

The regim... totalitarist... the fransuà mitteran....

Il regime totalitaristico di Francois Mitterrand

Volunty.... la poverty.... de la maggioranzy de la popolation

Voleva la povertà della maggioranza della popolazione

But! So! The regim... totalitarist...

Ma, il regime totalitario delle élite finanziaria

Population.... povertyiiiiiii... 350-400 € mencil

Ha ridotto la popolazione alla povertà. E adesso ci sono molte persone che guadagnano 350 o 400 euro al mese.

The centralì commery.... are closeud.....

I centri commerciali in Francia, sono chiusi. Perché la gente non ha più i soldi per comprarsi le cose.

La maggioranz de la population live in poverty....

La maggioranza della popolazione francese, vive in povertà. E la situazione è molto peggio di quello che dicono le statistiche.

The regim..... totalitier..... the fransuà mitterann...... poverty...

Il regime totalitario di Francois Mitterrand , voleva a tutti i costi la povertà. «Vogliamo più poveri, e non lo sono abbastanza» dicevano...

Europ is new order social... totaliterist......

L'Europa è un nuovo ordine sociale totalitaristico.
 

Barnard: Ok ragazzi va bene... ma... passiamo alla prossima domanda.

Domande brevi, risposte brevi. Dai, forza...

 

Grillino: (Maglietta a maniche lunghe, sotto la maglietta a maniche corte. La maglietta a maniche corte ha il logo di Beppe Grillo davanti, e dietro la scritta “uno vale uno”.)

Allora. Noi del movimento 5 stelle, siamo un movimento dal basso, e abbiamo un non-leader. Qui ognuno vale uno, facciamo decisioni on line, con la rete...

Allora, volevo chiedere: se noi abbiamo un debito pubblico... voglio dire... come facciamo con questo debito pubblico che cresce sempre di più.

Noi invece facciamo politica dal basso... con zero soldi.

E non accettiamo i contributi elettorali.... e una campagna elettorale costa solo 8 centesimi di euro a voto... con la rete... gli eletti del movimento 5 stelle sono solo dei portavoce, e se non fanno il loro lavoro vanno a casa...

Ecco... ancora un momento che faccio la mia domanda...

(Barnard è visibilmente incazzato...)

Come facciamo con un debito pubblico, voglio dire... noi del movimento 5 stelle, facciamo rete.... e proponiamo un modello di vita alternativo.... piste ciclabili.... zero soldi spesi in campagna elettorale.... eeee... con una politica dal basso, decidiamo on line il nostro futuro...

Voglio dire... invece di spendere i soldi pubblici, non è meglio mettere dei pannelli fotovoltaici? I cittadini diventano proprietari della rete elettrica e si fanno la corrente da soli; e lo Stato spende zero soldi e cosi il debit- (Una ruota di scorta di una Audi A4, prende in pieno il Grillino. La ruota la lancia Barnard.)

 

Barnard: Allora ragazzi... così non va bene. Se ognuno qui si mette a raccontare la sua storia, rimaniamo qua tutta la settimana. Dai...

Domande brevi, risposte brevi. Coraggio!

 

Kelton: Posso rispondere alla domanda?...

(tenta di dare una risposta alla domanda del grillino)

Il debito pubblico dello Stato, non è un vero debito. Attraverso la spesa dello Stato, lo Stato può incentivare dei comportamenti virtuosi. Le tasse come abbiamo detto, non servono ha finanziare lo Stato.

Ma, uno Stato sovrano, quindi, non ha bisogno di risparmiare i soldi prima di spenderli. Uno Stato sovrano, tassa la gente, non per finanziarsi, ma per far accettare la moneta come sovrana... e non solo! Le tasse servono anche ad altre cose. Detassando i comportamenti virtuosi, come l'acquisto di pannelli fotovoltaici; oppure tassando maggiormente, ad esempio chi ha delle auto inquinanti... queste sono alcune delle vere funzioni delle tasse.

 

Attivista “decrescita felice”: (Donna sui 30-35 anni, vestita in stile alto medioevo.)

Allora... vorrei porre una breve domanda...

(pausa di 10 secondi, prende un foglietto di carta che poi legge)

In un mondo finito e con risorse limitate, è possibile una crescita infinita?

Non sarebbe meglio rispettare le risorse materiali, per evitare che un domani il pianeta non ha più risorse... Voi della MMT, non ritenete che un capitalismo industriale, porti a conseguenze catastrofiche...

Voi della MMT avete mai provato a farvi lo yogurt autoprodotto?

(nel frattempo Barnard è sull'orlo di una crisi nervosa, e prende delle pastiglie, dei calmanti probabilmente)

 

Marshall Auerback: Provo io a rispondere a questa domanda.

Anch'io in Canada mi produco lo yogurt a casa, ma...

Uno Stato a moneta sovrana, può imporre le leggi che vuole, e stabilire che tipo di produzione devono avere le proprie industrie.

Una crescita economica, non vuol dire per forza più prodotti. In verità... quando uno Stato non ha limiti di spesa, non è necessario rispettare i parametri debito/PIL. Il debito pubblico, non è nient'altro che la spesa dello Stato nel tempo.

E quindi, non è necessario aumentare la produzione, per pagare dei debiti, e si può decidere se produrre o meno prodotti.

Inoltre... più lo Stato non ha controllo sulla propria economia; più la deregolamentazione delle industrie, e del settore produttivo in genere, tende a mettere sul mercato prodotti di scarsa qualità.

Nel sistema Euro... l'unico modo per avere una bilancia commerciale in attivo, è quello di esportare di più degli altri paesi. La Germania quindi, che trae vantaggi dal sistema euro, esporta maggiormente negli altri paesi. Ma gli altri paesi, comprando i prodotti tedeschi, vanno in deficit. E in questo caso il deficit è un vero problema.
 

Alain Parguez: (risponde anche lui)

The moviment, de decrescit felicity... is projet the la

Il movimento della decrescita felice, è un progetto delle

Élite franc - Alemann... poverty...

É un progetto delle élite franco tedesche per mantenere la gente più povera.

Serge la Touche... is.... consiglier....... in the frans...

Serge la Touche, è un consigliere che lavora per lo Stato francese.

Barnard: Ok ragazzi... Lo ripeto per l'ultima volta: domande brevi, risposte brevi. Dai su. (gesto delle mani che indica di stringere il tempo)

 

Complottista “Lo Sai?”:

Voi cosa ne pensate del fatto, che l'1% della popolazione mondiale, controlla il restante 99%. E poi... non è tutta colpa della massoneria?

Poi... il signoraggio bancario, cosa ne pensate voi del fatto che le banche nascondono enormi quantit- (l'audio va via, e si vede Barnard che nel frattempo era sceso dal palco, si era diretto verso i service, e poi si ritrova con un aggroviglio di fili in mano. Poi si ridirige verso il palco con il groviglio di fili in mano.)

 

Alain Parguez:

The massonery in Europe is in declinè.

La massoneria in Europa, e nel mondo, è in declino.

But! Massoneryyyy is contrastad the vatican...

Ma la massoneria, è sempre stata contrastata dalla chiesa. Ultimamente però, un numero sempre maggiore di massoni, si sta avvicinando alla chiesa.

So! Bank's europian opus dei... totaliter social! Cattolic Austerity

Quindi. Le banche, le istituzioni europee , sono controllate dall'opus dei. La commissione europea è controllata dall'opus dei. Loro vogliono, un nuovo ordine sociale totalitario, con masse di poveri. Posso dire con certezza, che all'interno dell'unione europea, trovi lavoro, se sei un buon cattolico. Il termine austerità, e un termine delle istituzioni vaticane, che vogliono gente sempre più povera.

 
Barnard:
Ok ragazzi, lo ripeto per l'ultima volta.

Non facciamo romanzi personali... Adesso se lo staff ha risistemato il microfono... Partiamo con la prossima domanda. Dai, su...

(lo staff fa un cenno per dire che ci vuole ancora un minuto mentre tentano di riattaccare tutti i fili.)

Allora ragazzi ne approfitto per dire una cosa. Cercate di... di sintetizzare quelle che possono essere i dubbi più frequenti che possano venire in mente a chiunque non conosca la MMT. Siate brevi. Non allungatevi in discorsi interminabili. Dai!

Allora... il microfono mi dicono che è pronto...

Domande brevi; risposte brevi. (termina mimando un gesto, come a dire: “e che cazzo!”)

 

Attore drammatico: (si muove compulsivamente, in mano tiene il microfono, il braccio libero lo usa per fare gesti che cerchino il consenso tra il pubblico. Parla con molta enfasi.)

Voglio dire a tutti quanti, che non è giusto che certi poteri… (pausa enfatica) ci stiano dominando! Dobbiamo fare qualcosa! (tende ad andare sempre più sul drammatico).

Questi tecnocrati...(pausa enfatica) non capiscono niente!

Ma voi, che sapete bene le cose!

Dovete fare qualcosa!

La gente... (si rivolge anche al pubblico cercando consenso) ha dei punti di rottura!

Se non facciamo una rivoluzione. Culturale... economica...

Noi dobbiamo unirci!

Perché solo uniti avremmo la forza per combattere!

Noi non possiamo capire che cos'è l'economia, siamo troppo stupidi per questo.

Ma voi potete farlo.

Voi dovete darci una mano!!!

Attraverso! I cavilli! Legali!

Perché solo con i cavilli noi faremo… (pausa enfatica) opposizione! Vera!

 

William Black: Quando sono arrivato qui stamattina ho pensato: “Guardate quanti siete! Voi siete lo strumento, più temuto dai banchieri corrotti, e dall'alta finanza, che gioca sulle vostre vite attraverso la speculazione in borsa. Voi fate veramente paura!”

Adesso ho cambiato idea.

 

Barnard: Dai ragazzi... cerchiamo di fare domande intelligenti. Allora, prossima domanda.

 

Lettore del Fatto quotidiano: (microfono in una mano. Con il braccio brandisce una copia del fatto, in modo da far vedere al pubblico, il logo.)

Buon giorno a tutti (lo dice a prescindere dal fatto se sia giorno, o sera). Nel 1942 Licio Gelli, era già in possesso di documenti segreti, nel quale vengono documentati alcuni movimenti bancari, verso il partito socialista, che anche se allora non era in carica, aveva già le mani in pasta per degli appalti. Ma torniamo ai giorni nostri... o meglio qualche decennio fa.

Bottino Craxi, sicuramente ricorderete, è dovuto scappare ad Hammamet, per sfuggire ai processi. Invece ora, più sei evasore fiscale, più vieni premiato. Magari con la presidenza del consiglio.

E vengo alla domanda... (Barnard nel frattempo era sparito, e ricompare ora vestito da guerriero tribale, con tanto di armi taglienti alle spalle, e una cerbottana velenosa.)

Non sarebbe meglio, che tutti pagassero le tasse?

Non era meglio quando c'era Prod- (si mette una mano sul collo, e si accascia al suolo a causa del veleno lanciato dalla cerbottana di Barnard. Barnard rimane vestito così, fino alla fine.)

 

Marshall Auerback: Questo problema della corruzione, secondo me è troppo sopravvalutato. Voglio dire... le uniche limitazioni alla MMT, sono (come abbiamo detto): le risorse naturali, e la corruzione. Diciamo che, un governo molto disfunzionale e corrotto, allora si, può portare anche uno Stato a moneta sovrana ad essere povero.

Ma la corruzione, c'è sempre stata. Anzi, più uno Stato non è sovrano, più non è in grado di controllare la propria emissione di moneta, più è corrotto.

 

Barnard: Allora... scusate se vi interrompo. Vi ho già spiegato nel mio saggio “il più grande crimine”... che il reale motivo per cui c'è stata tangentopoli... mani pulite... Di Pietro e compagnia bella. Non è perché i politici come Craxi rubavano. Il vero motivo era perché spendendo di più attraverso la spesa pubblica, arricchivano tutti. Anche il partito comunista prendeva le tangenti, ma loro non sono stati toccati da questo.

Sicuramente era un modo sbagliato di spendere; ma chi ha proposto questo modello di Europa, con questo disegno criminale dell'Euro, e dei trattati sovranazionali con poteri più forti degli Stati... chi ha proposto questo è il “vero potere”. Il motivo per cui milioni di persone, sono in situazione di povertà e disperazione.

Prossima domanda prego.

 

Attivista Zeitgeist: (tipologia personaggio: NERD; occhiali da secchione con montatura quadrata, e nastro adesivo posto in alcuni punti degli occhiali, come riparazione. Accento nord Italia.)

Non sarebbe meglio, se invece di dare il potere alla banche, e quindi ai potenti che con questi continuerebbero a farci le guerreeeee... (prolunga la “e” finale) semplicemente stampando moneta dal nulla.

Non sarebbe meglio creare una economia basata sulle risorse?

Conoscete voi il progetto Venus?

 
 

Michael Hudson: Beh... dovrei fare delle analisi su questo. Ma ora non è il momento.

E poi.... economia delle risorse? Si ma... chi controllerebbe le risorse?

Voglio dire, bisogna unire il programma di ritorno alla sovranità monetaria, ad un programma di sviluppo sostenibile.

 
 

Femminista nevrotica: (Vive in un eco-villaggio sperduto tra le montagne. Si occupa di agricoltura biologica secondo la rotazione dei pianeti. Accento nord Italia.)

Salve sono Evelin, dell'eco-villaggio “ambiente e cultura stellare”. Vorrei dire due cose. La prima è che mi occupo di Bioagricoltura secondo il metodo dei pianeti, che secondo me, è l'unico modo per fare un agricoltura veramente biologica; cioè, rispettando quelli che sono le energie dell'universo, e le linee energetiche che quando sono ben allineate, danno maggiore fertilità al terreno. E così si crea una maggiore armonia con il cosmo; ed anche con il proprio essere interiore.

Quindi ecco... (Barnard nel frattempo era uscito un attimo di scena, e rientra poco dopo, con una sdraio di quelle che si usano al mare. Si posiziona di fianco al leggio, e si da all'alcol)

Vorrei chiedereeee.... se voi della MMT vivete in armonia con il cosmo, e (a questo punto Marshall Auerback, si mette a fare le bolle di sapone) vi trovate in armonia con voi stessi?

E poi... la seconda cosa, voglio dire... come mai, di 5 economisti e un giornalista, c'è solo una donna... Voglio dire: non era meglio avere tre maschi e tre donne?

 

Marshall Auerback: (mette a posto sul tavolo le bolle di sapone.)

Allora. Purtroppo non abbiamo a disposizione molte donne tra gli economisti che seguono la MMT. Ma, se ci fossero donne che si volessero impegnare in questo... non c'è alcun problema.

Per quanto riguarda l'armonia con l'universo, l'MMT propone programmi di piena occupazione, ed è contro le austerità fiscali imposte dall'unione europea.

 

Attivista No-TAV: (Porta a spalla, una bandiera No-TAV.)

Salve a tutti. Sono un'attivista No-TAV. Come sapete, la nostra situazione, è terrificante. Vogliono fare un opera, contro il parere dei cittadini, e con i nostri soldi.

Quando invece noi proponiamo un modello di vita alternativo. Zero chilometri. Non serve a niente far viaggiare una mozzarella a 300 Km/h; con la tecnologia della rete, a zero-soldi, possiamo creare un altro tipo di sviluppo.

E inoltre, ci lanciano dei lacrimogeni. E le forze dell'ordine devono decidere da che parte stare. Siamo in guerra nel nostro territorio. Ma lo facciamo per difendere la nostra terra.

Quest'opera come sapete, è un opera inutile!

E poi... vorrei sapere se siete a conoscenza dei piani del gruppo “Bilderberg”, e del fatto che la TAV è un loro piano per distruggere delle linee guida del pianeta, ed interrompere così delle linee energetiche.

 

(Barnard continua a rimanere sulla sdraio, mentre si sta facendo una canna)

Marshall Auerback: Certo conosciamo il gruppo “Bilderberg”. Ma non sappiamo nulla di queste linee.

Possiamo dire però, che, riprendendo in mano l'economia, avrete il modo di controllare al meglio come viene gestita la spesa dello Stato.

 

Poliziotto: (accento meridionale.)

Scusate, vorrei spendere due parole a favore dei miei colleghi, e vorrei dire che molti di noi siamo persone oneste. Noi svolgiamo solamente il nostro lavoro, e lo facciamo per lo stato italiano. Poi vorrei dire... (alzando la voce gradualmente in stile Silvio Orlando) che anche noi soffriamo gli effetti di questa crisi, e che lo stato non ci paga gli straordinari!

 

Attivista No-TAV: (rivolto al poliziotto grida)

Voi dovete decidere da che parte stare!!

Voi dovete decidere da che parte stare!!

Voi dovete decidere da che parte stare!!

(Barnard scende dal palco e lo trascina fuori dalla scena, mentre l’attivista continua ad urlare slogan. Poi si ridirige verso il palco, e si rimette dietro il leggio e con convenzione riprende a dirigere il summit.)

 

Barnard: (incazzato) Allora ragazzi, se continuiamo così, ce ne possiamo andare a casa.

(si calma, si ferma un secondo)

Allora dai, domande brevi, risposte brevi. Ultime domande, poi si va a pranzo.

 

Falso invalido casertano: (Costruitevi il personaggio da soli.) Scusate, e con rispetto. Ecco io, volevo sapere... ecco io ho un grave problema, e purtroppo prendo la pensione d'invalidità , perché ho avuto un incidente, e sono rimasto paralizzato alle gambe (mentre sta dicendo queste cose è in piedi). Ecco, siccome io tengo a mio cugino che anche lui ha lo stesso problema mio. Anzi no, lui è cieco, invalido al 100%. E adesso lavora in famiglia, e si occupa di fare il palo per vedere una certa cosa. Allora... scusate una cosa... ma con la spesa dello Stato ci possono essere più persone con questi problemi?

(Barnard sniffa qualcosa su uno specchietto)

 

Marshall Auerback: Come dicevo prima, uno dei limiti per l'MMT, è che uno stato troppo disfunzionale e corrotto, potrebbe essere comunque povero.

Quando la creazione di moneta, non porta ad una creazione di nuovi beni, prodotti, servizi sociali; c'è il rischio di inflazione, e che la moneta sui mercati, perda valore. Quindi, quando avete una moneta debole sui mercati, diventa più facile esportare all'estero, dato che i prodotti, costeranno di meno per i paesi esteri. Ma... se le cose vanno male, e non avete un settore produttivo efficiente, allora non c'è modo di fare queste esportazioni. E avrete anche difficoltà maggiori, per importare voi i prodotti dall'estero, in quanto con una moneta debole, vi risulteranno molto più cari.

Quindi non so se vi conviene, avere molti problemi di quel tipo.

 

Uomo con l'impermeabile: (maniaco sessuale, ha un aspetto trascurato, e porta gli occhiali da sole. Parla in modo normale per dissimulare le sue fissazioni)

Vorrei porre una domanda alla professoressa Kelton. L'MMT risolve i problemi sessuali?

(Kelton batte sull'auricolare, perché crede che ci sia un problema tecnico)

 

Kelton: (incredula) Se l'MMT… risolve, i problemi sessuali?

(riflette un attimo, poi risponde)

Si. In uno Stato a moneta sovrana, l'economia può riprendere. I salari aumentare. Avere insomma una ricchezza in più per tutti i cittadini.

Poi ognuno può scegliere come spendere il suo denaro.

 

(Barnard da qualche minuto è distratto da alcune persone che si stanno avvicinando al service. Poi interviene dal palco)

Barnard: Scusate che state facendo? Dai su... lasciate in pace quelli che lavorano al service.

(a questo punto, gli infiltrati al service, mettono un video che viene proiettato sullo schermo grande del palco)

 

Claudio Messora: (non è presente in prima persona, ma sul video proiettato sullo schermo.)
 

Salve sono Claudio Messora.

Cosa accadrebbe se la rete, fosse oscurata?

Milioni di persone non potrebbero vedere i miei video su you tube.

Cosa accadrebbe se la censura di regime, ci togliesse la possibilità di comunicare?

Milioni di persone, non potrebbero accedere al mio blog.

(Barnard fa un cenno per dire basta. Ma lo fa ponendosi più al centro del palco, e guardando verso lo schermo. Poi dopo si volta verso il service, e gli fa cenno di tagliare.)

La coscienza della rete, ci porterà verso i profeti.

Sapete cos'è la P2?

Sapete chi possiede la tessera 1816?

Con la rete non si possono nascondere le notizie.

La rete è una potenza collettiva, e ognuno potrà avere il suo blog.

Ma prima dovrà passare dal mio blog.

Seguimi sulle mie reti sociali.

(Il filmato finisce, prima che Barnard distrugga la postazione del service, con una mazza da 5 chili in ferro. Poi Barnard ritorna al leggio)

 

Barnard: (visibilmente alterato) Adesso basta!

Ultima domanda dai. Che poi ce ne andiamo.

 

Imprenditore veneto: (persona tranquilla, vuole sapere per trovare una soluzione) Sono un imprenditore del Veneto.

La mia azienda è in difficoltà, e le banche non ci danno più prestiti.

Ecco... e mi piace capire come funziona questa cosa della moneta, perché altrimenti non so come fare con i miei dipendenti.

Per far capire.... come funziona bene la moneta, non ci potreste spiegare... come si passa dal baratto, ad un economia moderna. Ovvero: come si impone una moneta, e come si crea un economia moderna da zero?

Grazie.

 

Minchione in mezzo al pubblico: (Urla verso il palco)

Vogliamo la professoressa Kelton nuda!

(il pubblico lo segue amplificando con un coro)

Nuda! Nuda! Nuda! Nuda! Nuda! Nuda!

 

Barnard: (incazzato ma rassegnato, mentre il coro ormai è fuori controllo.) Ragazzi scusate... si è fatto tardi. Adesso si va a pranzo, poi si continua.

 
 
***
 
 

La scena si chiude con il “minchione in mezzo al pubblico”, che è riuscito a trovare adesione alla sua proposta, e si sentono più voci in crescendo che gridano “nuda!”.

Barnard rimane pietrificato al leggio, e non riesce a reagire.

I cinque economisti, si sono alzati dal tavolo, ed escono lateralmente per la via più breve. Kelton però, è più veloce degli altri ad uscire, per sfuggire al branco.

Le luci si abbassano, e il sipario si chiude. Poi sfuma l'effetto sonoro. E ovviamente anche il “minchione”.


 

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Trascrivi il codice generato nell'immagine
Image CAPTCHA
MAIUSCOLE & minuscole contano!