Blocco delle chiamate indesiderate, SPAM, call center, etc. (Iliad)

Questo sistema contro lo spam telefonico, non è per persone che pensano che un giorno riceveranno la chiamata della loro vita, e qualcuno gli dirà:«Ehi! Proprio te cercavo! La tua occasione è arrivata!»

Le pubblicità delle compagnie telefoniche, vertono sempre sul fatto che se ti abboni con loro, avrai una vita sociale splendida e che tu sarai al centro del mondo.

Valutate se vi conviene avere questo sistema antispam oppure no. Si tratta di una scelta personale che io sto attuando con la compagnia telefonica Iliad, e invito i lettori di questo post a cercare anche alternative eventuali a questo metodo qui proposto, lasciando un commento su eventuali idee, prove già fatte in altri ambiti (ma dovrete superare il sistema antispam anche qui nei commenti).

Il sistema interno ad Iliad ti permette di usare il numero di telefono in vari modi. Ad esempio volete ricevere solo SMS? Questo sistema vi permette di fare questo, e una volta capiti gli esempi riportati, saprete anche come sbizzarrirvi in delle variabili.
 

Le regole di comunicazione in entrata.


Le regole funzionano in un modo semplice: la regola in alto è più importante di quella in basso.
Quindi se il primo numero in alto viene bloccato, questo rimarrà bloccato, anche se dopo inserisco un’altra regola per consentirlo.

Nell’esempio di questo post, immaginiamo che un tizio di Codogno (si è parlato talmente tanto di Codogno, che non potevo fare un altro esempio), vuole ricevere le telefonate derivanti dal suo prefisso di zona, più gli amici e i parenti, e poi si potrebbero una volta capite le regole aggiungere delle varianti.

Vediamo come compilare le regole.


La regola ha diversi parametri, e se vogliamo ad esempio bloccare un numero sia in entrata che in uscita, dovremo compilare due regole.
Se poi vogliamo che un numero sia bloccato sia in entrata che in uscita, non solo per le chiamate ma anche per gli SMS dovremo compilare quattro regole.
Alla fine si capisce che se vogliamo tante cose dovremo compilare una marea di regole, ma io qui vi faccio vedere come bloccare semplicemente lo SPAM telefonico.

Il tizio di Codogno ha deciso di ricevere tranquillamente i numeri di zona, e può capitare che anche a Codogno ci siano dei fastidiosi Call Center che ti propongono di cambiare compagnia telefonica ogni 5 minuti, anche se poi i ripetitori sono sempre quelli (e quindi se il telefono non prende, non prende...).


Quando scopriamo un numero da bloccare, lo inseriamo in cima alla lista, perché la regola più in alto è quella che ha priorità sulle altre. Mentre poi compileremo un’altra regola, che permetterà a tutti i numeri che cominciano con 0377 (il prefisso utilizzato a Codogno) di telefonare al tizio in questione che ha deciso di adottare questo sistema, e che quindi si dovrà preoccupare in questo caso di bloccare solo lo SPAM proveniente dal suo prefisso, anziché dover bloccare il mondo intero. E visto che adesso i call center utilizzano anche le SIM, praticamente i numeri da bloccare sarebbero potenzialmente infiniti.

Ma cosa inserire nella regola, per consentire tutti i numeri che cominciano con 0377? Al posto di un numero intero va inserito 00390377*. Dove l’asterisco sta per “qualsiasi numero”. Quindi con una sola regola permettiamo le telefonate che hanno un prefisso di una zona in Italia ben definita. Per questo tipo di filtri è sempre d’obbligo l’uso del prefisso internazionale (italiano in questo caso), con lo 0039, oppure il più utilizzato +39.

Riprendendo la prima immagine di questo esempio:
  • la prima regola è quella del numero da bloccare e basta.
  • La seconda, la terza, e altre sono i numeri dei conoscenti da accettare in entrata senza tante storie.
  • La penultima regola, è quella che dice che tutti i numeri fissi di Codogno possono telefonare senza problemi.
  • L’ultima regola sposta le chiamate entranti non accettate (ma non bloccate) dalle regole precedenti alla segreteria telefonica. 
 
Probabilmente Iliad ha previsto invece che gli utenti si avvalessero di una regola che rimane bloccata fissa in fondo, che blocca tutti i numeri (chiamate e SMS) non consentiti dalle regole precendenti.Ma io ho voluto svilupparne una che permette eventualmente a qualcuno che magari ha perso il telefono e sta chiamando dalla cabina, di poter telefonare e lasciare un messaggio.

Un appunto: la regola bloccata fissa in fondo ha una proprietà interessante: anche se aggiungo altre regole, quella fissa rimane sempre l’ultima, mentre con il sistema proposto da me, mi devo ricordare di spostare sempre eventuali nuove regole aggiunte, che si posizionano sempre in basso. Poi facendo le prove capirete il come e il perché.

Modificare le regole o spostarle non è un problema. Viene difficile alle volte cancellarle dal PC, se non si disabilitano estensioni come Ad-block.
Potrete in ogni caso, mettere eventualmente le regole che non volete utilizzare sotto a quella che spedisce tutte le chiamate alla segreteria telefonica (cambiando l’ordine delle regole cambiano anche l’azione delle stesse).

Potete anche disabilitare momentaneamente le regole, e poi se le riabilitate un’altra volta torneranno come prima.
Queste regole seguono la SIM, e non il telefonino con la sua rubrica. Quindi potete impostarle sul PC, e utilizzarle con un telefonino che non accede alla rete internet.
 

La segreteria telefonica.

Il sistema antispam che propongo, è ideato per una persona che non si aspetta di ricevere la chiamata della vita, e vuole che eventualmente altre persone chiamanti si presentino almeno la prima volta, come in un certo modo si sprecano due minuti quando uno entra a far parte della comitiva del muretto e dice come si chiama.

Tutte le chiamate che non vengono accettate (ma non vengono respinte) finiscono alla segreteria telefonica che annuncia che le persone che non sono inserite tra i numeri consentiti se vogliono essere richiamati dovranno lasciare un messaggio.

Nella segreteria compaiono i numeri, e poi una volta ascoltato il messaggio, uno può decidere di aggiungere una nuova regola per consentire un altro numero oppure no.

 
Ad eccezione delle chiamate anonime viene riportato il numero di telefono di chi ha lasciato il messaggio.

Nella maggior parte dei casi i call center riattaccano quando viene avviata la segreteria. Ma in ogni caso si troverebbero davanti ad un messaggio:
 
Questa segreteria telefonica, serve anche come modulo di primo contatto, per prevenire l’azione dello SPAM che oggigiorno intasa anche le linee telefoniche dei cellulari. Lasciate un messaggio, e verrete aggiunti alla lista dei numeri accettati in entrata.

 
Fine del problema.
 

Esempio di variazione delle regole.

 
Abbiamo scoperto che il call center di Codogno utilizza una serie di numeri simili, che anziché finire con zero finiscono con 1, o con 2, etc.
Quindi andiamo a modificare la prima regola in alto, e al posto dell’ultimo numero inseriamo un asterisco. Ma attenzione, l’asterisco può significare, che ci possano essere più di 10 variabili, perché l’asterisco significa “qualsiasi numero che viene dopo” in questo caso. Quindi a questo punto per prudenza, non sapendo se in zona ci possano essere dei numeri di telefono fisso che vengono selezionati da questo filtro, potrei cambiare un’altra parte della regola e spedire tutta una serie di numeri alla segreteria telefonica.
 
 
Una volta aggiornata la regola, comparirà un banner verde che vi farà capire che la variazione è andata a buon fine.
 
 
A questo punto aggiungo… cosa fare se una chiamata di un numero utile viene trasferita alla segreteria telefonica dal filtro impostato nell’esempio sopra?
Dovrò aggiungere una regola nuova, che va posta sopra alla regola che trasferisce le chiamate dei presunti call center, alla segreteria telefonica. Ma sappiamo che questa è veramente un ipotesi remota, ma in ogni caso adesso dovremmo sapere cosa fare.
 

Regole in uscita e altro.

Iliad fornisce anche lo stesso sistema per le telefonate in uscita. Ecco che le regole impostate possono essere utilizzate come forma di controllo parentale. Pensiamo ad esempio ai genitori che vogliono lasciare un telefono ai loro figli i quali potranno chiamare solo loro. Oppure alle persone anziane che vengono raggirate da telefonate di vario tipo.
Poi possiamo pensare a dei filtri per chi fa attività da negoziante, dove i numeri sconosciuti, fuori dall’orario di lavoro, vengono mandati alla segreteria telefonica.
Pensate che si possono decidere i giorni della settimana e gli orari.

Ecco che uno potrebbe dire: ma ci voleva tanto a fare questo?
 

Conclusioni.

Abbiamo capito come fare, se lo vogliamo fare.
Magari un giorno le cose evolveranno in peggio, cioè inventeranno un marchingegno per lasciare dei messaggi in segreteria da una voce elettronica, ma intanto sapete per il momento che potrete lasciare il telefono accesso la notte, senza pensare che magari qualcuno vi chiamerà per vendervi un ferro da stiro.
(Per chi ha il telefonino potrà sicuramente togliere il suono delle notifiche di eventuali messaggi nuovi in segreteria se vuole)

Spero che questo sistema rimanga invariato, perché è un sistema che non permette di essere infranto. A meno che i conoscenti non si trasformino in venditori, allora toccherà bloccare pure loro.

La stessa cosa andrebbe forse fatta con gli SMS, qualora si decidesse di attivare il filtro fisso in fondo “blocca sempre tutte le comunicazioni in arrivo”, perché in questo caso ogni numero andrebbe consentito due volte, una volta per le chiamate e un’altra volta per gli SMS.
Ma gli SMS non sono il canale principale dei call center, e poi la cosa sarebbe più complessa perché alle volte si necessita di utilizzare gli SMS per ricevere dei codici, o delle notifiche.

Su l’argomento SMS ci vorrebbe un capitolo a parte, e per il momento devo sperimentare questo filtro in tutte le sue potenzialità.

Vi invito anche a guardare questo video su quando detto in questo post:
 

 

Tags: 

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Trascrivi il codice generato nell'immagine
Image CAPTCHA
MAIUSCOLE & minuscole contano!