Lettera #3 (7 marzo 2013)

Giovedì 7 marzo 2013.

 

Cara Laura,

la scorsa notte non ho dormito.

Ti penso intensamente, ma qualcosa mi turba nei miei ricordi.

Sarò mica stato rapito dagli alieni?

No, non credo.

 

Non so se hai letto la mia lettera di ieri. Non vorrei sentirmi troppo invadente con queste mie lettere.

Comunque....

Ieri stavo sfogliando il mio album di foto, quando ad un certo punto vengo assalito da una valanga di ricordi. Non riesco a capire le incongruenze logiche della mia vita, e perché mi ritrovo qui a scrivere “perché mi ritrovo qui a scrivere”. Secondo me c'è un problema...

Se io mi sono innamorato di te, io ti dico che mi sono innamorato di te. Capito?

Non è che ti vengo a raccontare che c'è uno che forse abita in Belgio, e si è innamorato di te. Anche perché senno tu dovresti, ogni volta che c'è uno che ti dice una cosa, stare lì a decifrare quello che vuol dire veramente.

Io però, aspetto ancora una risposta alla mia dichiarazione d'amore nei tuoi confronti.

Nel frattempo sto qui a riflettere circa la ragione del mio turbamento psicologico.

 

So che arriverà il giorno in cui io e te passeggeremo tra i grandi spazi verdi della maremma.

Fino a quando quegli spazi rimarranno liberi. Quindi sbrighiamoci Laura: il tempo è moneta a debito.

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.