I “cattivi deficit”, il lavoro improduttivo, e l'indifferenza delle persone.

Gli esponenti della Teoria Monetaria Moderna dicono che è molto meglio usare la spesa dello Stato per garantire piena occupazione, anziché spenderli per la cassa integrazione.

I programmi di piena occupazione sono possibili. Dato che da molto tempo si è capito che il denaro emesso dalle Banche Centrali, non deve avere nessuna copertura aurea, è possibile che ci sia una creazione di denaro in funzione di una creazione di posti di lavoro utili al bene comune.

Che senso ha tenere la gente a casa, in attesa di non ricevere più nessun sussidio? Non è meglio che tutte le persone abili facciano qualcosa per migliorare il bene comune?

So che ci sono alcuni privilegiati che “godono” per così dire, di un posto di lavoro improduttivo, che ricordano Fantozzi che cancella gli ultimi tre zeri del listino prezzi.

Magari Questo lavoro lo avete per raccomandazioni o favoritismo di vario genere.

Ma esiste una possibilità di uscire da questo modello. Si può fare in modo che tutto il settore produttivo venga rivalorizzato. Se le imprese manifatturiere chiudono, se il made in Italy scompare, quali persone resteranno a lavoro? Quelle improduttive?

E.... una volta che rimarrà solo il settore improduttivo, che cosa si potrà comprare con i soldi?
Se invece si fanno dei “buoni deficit”, allora ogni qual volta una persona rimane disoccupata, diventa un occasione per poter migliorare il bene comune. I Programmi di Lavoro Garantito della scuola MMT, prevedono che la gente possa essere impiegata per: riqualificazioni ambientali, assistenza, costruzione o ristrutturazione di edifici pubblici. Quindi, più la gente rimane disoccupata, e deve accedere ai Programmi di Lavoro Garantito e, più aumentano le infrastrutture pubbliche, a beneficio di tutta la popolazione. Di fatto, in questo modo, il reddito di una persona vale di più, in quanto il poter beneficiare di nuovi servizi gratuiti o a basso costo, è come se ogni persona avesse un reddito più alto. Invece con l'€uro, l'austerità, e le privatizzazioni, il salario viene compresso dall'aumento del costo dei servizi pubblici; o dal fatto che alcuni servizi siano stati del tutto privatizzati o eliminati.

 

Se volete che l'Italia, abbia la possibilità di avere i Programmi di Lavoro Garantito, e l'acceso ai servizi pubblici per chi ne ha bisogno, dovete partecipare al summit di economia che si svolgerà a Rimini il 20 e 21 ottobre 2012. È necessaria una presa di coscienza del problema. Più viene mantenuto questo stato delle cose, più le persone che rimarranno a lavoro, saranno costrette a: o redditi da fame; o orari di lavoro improponibili; o entrambi.
Rifiutarsi di capire l'economia, e la situazione attuale, è un atto di odio verso la comunità.

STOP AL LAVORO IMPRODUTTIVO!

BASTA SUSSIDI DI DISOCCUPAZIONE!

SI ALL'AUMENTO DELLA QUALITÀ DELLA VITA E DEI SERVIZI!

SI ALLA DIMINUZIONE DELL'ORARIO DI LAVORO, IN FAVORE DI UN PIENO IMPIEGO PER TUTTI, E DI UNA MIGLIORE PRODUTTIVITÀ.

 

Una nota per il comunisti nostalgici di Marx. Al summit sarà presente anche Alain Parguez, che tratterà anche il circuitismo. Non chiudetevi nelle vostre teorie. Consultate anche il lavoro di Warren Mosler, che dovrebbe interessarvi. Soprattutto su come le banche debbano finanziare le imprese.

 

Nota per i signoraggisti: la passività di una Banca Centrale nei confronti del Tesoro, non deve essere realmente sanata. Il Tesoro alla scadenza del vecchio debito, emette altri titoli per pagare il vecchio debito (è così dal 1866). Sapete benissimo che le Banche Centrali i soldi non li prendono da nessuna parte. Però non arrivate a capire che se le Banche Centrali realmente sanano il loro debito, praticamente tutto il denaro scompare (e quindi scompare anche il risparmio privato, e tutte le altre banche private). E dovreste anche sapere che è vero che ogni banconota costa 3 centesimi, ma è anche vero che la maggior parte del denaro circola in forma elettronica, e quindi non deve essere stampato.

Ma ovviamente se un tizio sotto psicofarmaci sbagliati, decide che la passività che accumula la Banca Centrale, deve essere realmente sanata, allora il problema è quel tizio, e non il “signoraggio”.

Nota per i piddini: io avrei già strappato la tessera.

 

Nota per i berlusconiani: se continua sta storia dell'eurozona, le aziende di Silvio verranno prosciugate dalle tasse. Voi sapete cosa fare. 74 anni mi sembrano troppi per continuare.

 

Nota per “gli indifferenti”: capire l'economia, in questo momento è un dovere civico verso tutti. Si tratta di avere almeno conoscenze generiche, e di non farsi abbindolare.

 

Nota per i grillini: Grillo se ne sta fregando, Casaleggio ancora di più, Sasson non vuole proprio sentirne parlare.

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Trascrivi il codice generato nell'immagine
Image CAPTCHA
MAIUSCOLE & minuscole contano!