Guerra con la Siria. Aggiornamento. (22 giugno 2012)

Guerra con la Siria. Aggiornamento.

(22 giugno 2012)

 

Questo post è il secondo capitolo di: Aeronautica Militare: non salite sui caccia per andare in Siria.

 

Ormai è un gioco a “io non sto interferendo con la situazione”.

I partecipanti sono: da un lato gli USA, l'Europa, le petrolmonarchie, Israele (questi sono i maggior partecipanti); dall'altra ci sono la Siria (ovviamente), la Russia, la Cina, l'Iran, l'Irak (si sono rotti il cazzo di stare sotto assedio). Forse mi sono dimenticato qualcuno, ma non fa niente tanto l'elenco si sta aggiornando di giorno in giorno.

 

Negli ultimi giorni, ci si sta preparando ad esercitazioni militari di grandi proporzioni.

Russia, Cina, Iran, andranno ad esercitarsi in Siria.

Ma queste esercitazioni non centrano nulla con quello che sta accadendo in Siria. Siccome non avevano niente da fare, si sono detti “ci stiamo annoiando, perché non facciamo un esercitazione militare in Siria?”.

Anche sull'altro fronte si parla di esercitazioni militari.

Certo che la gente non ha un cazzo da fare!

Vediamo nel dettaglio cosa accade:

 

Ci sono diverse esercitazioni militari. Una di queste, si è già con conclusa in Giordania; una vere dimostrazione di forza della NATO, proprio al confine con la Siria.

Ora (22 giugno 2012), si stanno ammassando diverse quantità di navi Iraniane, Russe, Cinesi.

Vediamo le diverse notizie, e le varie fonti.

In Siria grande esercitazione congiunta con gli eserciti di Russia, Cina e Iran.

 

 

L’agenzia di informazioni iraniana Fars ha comunicato con riferimento a fonti non nominate che nelle prossime settimane le truppe russe, cinesi, siriane ed iraniane svolgeranno manovre congiunte su larga scala sul territorio della Siria.
Secondo l’agenzia Fars, queste esercitazioni saranno le più grandi tra quelle mai condotte nel Medio Oriente: vi parteciperanno circa 90 mila militari delle forze terrestri, navali ed aeree. Nelle manovre saranno impiegati circa 400 aerei e un migliaio di carri armati.
Nel comunicato si afferma che l’Egitto ha dato il permesso per il passaggio attraverso il canale di Suez di 12 navi della Marina da guerra cinese che entro due settimane raggiungeranno le coste della Siria. Sottomarini a propulsione nucleare, cacciatorpediniere e portaerei russi vi arriveranno all’incirca nello stesso tempo.
Nel corso delle esercitazioni la Siria programma di testare missili superficie-mare e sistemi di difesa contraerea, informa l’agenzia.

Fonte: http://italian.ruvr.ru/2012_06_19/78567014/

19.06.2012,13:38

 

 

Vediamo ora che tipo di notizie danno dall'altra parte dell’atlantico.

Siria, attacco vicino? Esercitazioni di 19 paesi in Giordania.

(che cosa è avvenuto, qualche mese prima)

 

NEW YORK - Piu' di 12.000 soldati provenienti da 19 paesi diversi si starebbero sottoponendo a una intensa esercitazione militare in Giordania, vicino al confine con la Siria, sotto la "regia" dei vertici militari di Stati Uniti e Giordania.

Lo ha rivelato il sito 'The Media Line'. Si tratta di un 'war game' misterioso, finora nascosto alla stampa internazionale.

Le esercitazioni coinvolge forse di terra, aria a mare e sono state battezzate 'Eager Lion 2012'; ma maggior parte dei soldati che sono stati dispiegati per un arco temporale di tre settimane arriva dagli Stati Uniti; si apprende che, a essere presenti sono anche le forze militari dell'Arabia Saudita, mentre non si conosce ancora l'identità di altri paesi coinvolti.

L'esercitazione più importante sta avvenendo sia nelle vicinanze del confine siriano, sia nel Golfo di Aqaba, di fronte alla Palestina occupata. I funzionari continuano a ribadire che il 'war game' non è diretto a nessun nemico in particolare e lo stesso principe Khaled Bin Sultan Bin Abdul Aziz, viceministro della Difesa in Arabia Saudita, ha riferito al Jordan News Agency Petra che le esercitazioni non hanno alcun obiettivo misterioso, ma che rientrano più che altro nell'obiettivo del Regno di incrementare la capacità delle proprie forze armate. Le forze militari americani hanno poi giustificato la missione con il target di rafforzare l'interazione tra le forze alleate.

Secondo il Maggiore Robert Bockholt, ufficiale per le Relazioni Pubbliche presso il comando centrale delle Operazioni speciali, la missione "non ha nulla a che vedere con la Siria" e che si tratta "solo di una coincidenza" [Cazzata o Stronzata? Nota mia personale].

Da segnalare che la Giordania è il principale paese beneficiario degli aiuti militari ed economici, con Washington che ha erogato ad Amman 2,4 miliardi di dollari negli ultimi cinque anni.

Fonte: http://italian.irib.ir/notizie/politica5/item/107156-siria,-attacco-vicino-esercitazioni-di-19-paesi-in-giordania

16 Maggio 2012 14:15

Ecco... io non voglio arrivare a conclusioni affrettate. Ma nell'arco di due mesi si svolgono due esercitazioni di grandi proporzioni, che corrispondono a due schieramenti che potrebbero essere opposti.

 

Arriviamo al dunque. Ora che mi rendo conto della proporzione della cosa, dovrei cancellare il post precedente: “Aeronautica Militare: non salite sui caccia per andare in Siria”. Ma rimane sempre il fatto, che l'Italia rimane sempre un paese favorevole a queste porcherie. Quindi vi invito a rileggerlo.

 

Voglio far capire alla gente, che una guerra è una catastrofe immane. Non ci si può nascondere dietro al ragionamento “è colpa del petrolio”. No, non è colpa del petrolio. Oggi ci sono tecnologie che ridurrebbero drasticamente l'uso di petrolio, e gli USA potrebbero vivere con quello che hanno, senza neanche importare dall'estero.

Si usano più risorse, per tutti gli interventi militari; le stesse risorse garantirebbero una vita di lusso a tutti gli americani.

Ci sono interessi diversi, che ostacolano tutto questo.

 

Se l'occidente, con la sua ingerenza continua, trasforma i pochi Stati rimasti indipendenti, in una colonia USA... non ci sarà più una differenza tra le diverse culture. Tutto sarà uguale.

 

Considerate che una persona media, che vive nella parte ricca del mondo, tende a maturare molto più tardi rispetto a chi vive nella parte povera.

Io non dico che dovremmo diventare poveri per capire, anzi... è il potere che domina l'Europa dell'Euro, che vuole portare questa civiltà, in un secondo medioevo. Questo è un qualcosa su cui bisogna riflettere...

 

Invece di indicare i paesi arabi, come sottosviluppati, ognuno di voi si dovrebbe guardare allo specchio (io lo faccio spesso).

 

Una malattia congenita a tutta la società, che ha già da tempo distrutto moralmente l'Europa, con il consumismo ripetitivo, e i bamboccioni di 30 anni che si vendono il culo alla prima occasione; questa malattia si sta estendendo a tutto il mondo. Vedi ad esempio, cosa sta facendo Al Jazeera con i suoi “film d'autore”; vedi cosa fa la gente per soldi, quando partecipa a queste fitcion, creando menzogne, che poi ricadono su milioni di persone che soffrono.

A questo proposito, questa è un'immagine su Al Jazeera:

 

Vi invito a riflettere su quello che sta accadendo.

Tags: 

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Trascrivi il codice generato nell'immagine
Image CAPTCHA
MAIUSCOLE & minuscole contano!