Aeronautica Militare: non salite sui caccia per andare in Siria.

Aeronautica Militare: non salite sui caccia per andare in Siria. O anche da altre parti.

 

Essere in errore, e sbagliare è un conto. Ma quando si sanno le cose non si può più far finta di niente.

In questi giorni si sente spesso parlare di Siria, e di morti tra la popolazione civile.

Tutti i maggiori media, stanno pubblicizzando l'intervento militare, con la scusante del movente umanitario. C'è anche uno scrittore siriano in esilio, che scrive sul blog del Fatto quotidiano (il giornale degli “onestissimi”), dove continuamente vengono messi in luce i “problemi” di democrazia della Siria; Mentre sempre sullo stesso blog e giornale del FQ, vengono nascosti i reali motivi della crisi economica in Europa.

 

Secondo il mio parere, la campagna “umanitaria” a “favore” dei siriani, è una cazzata colossale.

Ma come... non si risolvono i problemi dell'eurozona, e si va in “aiuto” della Siria?

 

CAZZATA o STRONZATA?

Campagna umanitaria sostenuta dal Partito Democratico. Il partito che più di tutti ha tradito l'Italia, sostenendo a pieno Mario Monti.

 

L'articolo 11 della costituzione(fino a quando non lo modificano), prevede che l'Italia non partecipi in guerre d'aggressione.

 

Quindi... dilemma: se voi che dovete andare in Siria a sganciare le bombe, sapete che l'intervento umanitario è in realtà una truffa informatica, che cosa fate?

 

Io personalmente non salirei sul caccia. Articolo 11 o no, comunque non salirei lo stesso.

 

La Libia prima di essere bombardata, era un paese dove si garantiva a tutti una casa dove abitare. Qui in Italia?

 

La Libia era un paese dove ad uno studente veniva data una borsa di studio per andare all'estero di 1600 euro mensili. In Italia per mantenerti gli studi, o lavori da Mc Donald's, oppure se sei una ragazza, metti un annuncio. E sapete di che annuncio sto parlando.

Non voglio dire che la Libia non avesse problemi; ma non sarebbe meglio pensare ai cazzi nostri?

 

Perché si vuole intervenire in Siria?

La Siria è un paese che dispone di vastità di territorio, petrolio, sovranità monetaria. Il resto del ragionamento fatevelo da soli.

 

Se ci avete fatto caso, in tutti i paesi arabi recentemente “liberati”, c'è una grande influenza al governo da parte di quelli che vengono chiamati “fratelli mussulmani”. Gli stati che prima erano laici, adesso hanno al governo una sorta di “democrazia cristiana”, in versione mussulmana però.

 

Secondo altre fonti quindi, Al Jazeera e i canali d'informazione principali a livello mondiale stanno trasmettendo video manipolati.

Vi suggerisco di guardare fare una ricerca in merito (accurata perché ovviamente ci sono video pro e contro Bashar al Assad, e alcuni video vengono rimossi).

Fatevi una vostra idea, prima di salire sui caccia.

La Siria attualmente (a differenza dell'Italia), è uno stato laico, dove convivono tanti tipi di etnie e religioni diverse. Ci sono anche gli ebrei, che lì vivono meglio che all'interno di Israele con i suoi muri di cemento.

 

Quando gli aerei della NATO, e quindi probabilmente anche voi piloti italiani, hanno bombardato le città libiche, i cosiddetti “ribelli” (quelli vestiti come ad una festa in maschera), sbarravano l'uscita della popolazione civile dai villaggi, sparandogli addosso. Quindi poi le bombe, ammesso che fossero sganciate per scopi “umanitari”, uccidevano tutti.

Solitamente ogni paese che è stato “aiutato” dalla NATO, ha perso le principali infrastrutture e industrie.

Quindi, mentre nell'eurozona la produttività viene distrutta con l'austerità; nei paesi non allineati al Fondo Monetario Internazionale, viene distrutta in un altro modo.

Cosa vi fa pensare questo?

 

Io eseguivo soltanto gli ordini”

Qui siamo ancora teoricamente in democrazia, quindi vi potete opporre, quando si tratta di genocidio.

Pensateci. Avete una coscienza?

 

(Il discorso vale anche per le navi, o qualsiasi altro tipo di intervento)

Tags: 

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Trascrivi il codice generato nell'immagine
Image CAPTCHA
MAIUSCOLE & minuscole contano!